Presentazione

“Quando l’ultimo albero sarà abbattuto, l’ultimo fiume avvelenato, l’ultimo pesce pescato, vi accorgerete che non si può mangiare il denaro”

(citazione indiani d’America)

E’ nata Legione del Sole.

In un periodo in cui la maggior parte degli esseri umani potrebbe acquisire saggezza e maggior comprensione della vita, in virtù di tutta la conoscenza cui si potrebbe accedere in relazione al passato storico, scientifico e religioso, la maggior parte dell’umanità cosiddetta civilizzata continua a vivere crogiolandosi tra allegrie, sofferenze, ansie, timori, gioie, dolori e soprattutto brancolando nel buio di una società priva di valori e grande generatrice di paure. E’ come se ci vedessimo in questa palude, dove si annaspa a fatica e si strappa con difficoltà una boccata di ossigeno e un raggio di sole, tra acqua fangosa e sabbie mobili: le paure di cui facciamo fatica a liberarci e che soffocano la nostra vita. Solo pochi si godono il raggio di sole sulla terraferma. Pochi hanno conoscenza, pochi hanno consapevolezza: tanti vorrebbero arrivare dove sostano i pochi. Perché di sosta si tratta, in questa vita terrena. E la terra non è proprietà di pochi, ma opportunità di vita per tutti gli esseri viventi che la abitano. Legione del Sole vede la palude come l’aspetto problematico che vincola l’umanità e ne impedisce la sua evoluzione consapevole verso una vita migliore, in cui l’armonia interiore genera un equilibrio dinamico tra l’individuo e la Natura che lo circonda: il benessere psico-fisico-emotivo. Il vero benessere. Legione del Sole vede anche le enormi potenzialità di miglioramento dell’umanità e ci vede come se fossimo tutti dentro un grande cinematografo, in cui qualcuno ci proietta i film della nostra vita, i quali creano poi la realtà in cui noi crediamo: quei film diventano la nostra vita, o meglio il mondo che noi pensiamo di vedere e che ci aspettiamo che sia. Basterebbe cambiare il genere di proiezione dei film e l’umanità farebbe dei grandi salti evolutivi. Colui che appartiene a Legsol (legione del sole) è consapevole di questo e comincia ad attivarsi affinchè vengano proiettati film diversi, dove il genere che prevale sia quello del percorso di crescita personale, dove è fondamentale capire se stessi attraverso la comprensione delle proprie paure (dei problemi che esse generano), durante quel percorso ricco di esperienze che è la nostra vita. Siamo noi che dobbiamo generare il film della nostra vita, in base ai principi in cui crediamo. Legione del Sole è convinta che là dove aleggiano il buio e l’ignoto, che alimentano paure, ci sia una grande fonte di apprendimento che deve essere scoperta e che porterebbe ad un aumento della consapevolezza. E’ inutile lamentarsi per ciò che non va attorno a noi, dispensando colpe a destra e a sinistra, se non siamo noi stessi i primi a cambiare e dunque artefici del nostro cambiamento: cambiando noi, cambieremo anche il mondo attorno a noi. Legione del Sole vuole creare un grande gruppo di persone che condivide le stesse idee, senza pregiudizi di religione, razza, nazione, idee politiche o ideologie; l’importante è condividere il pensiero che Legione del Sole propone. La condivisione diventa spesso un elemento molto importante che sta alla base della crescita e dell’evoluzione dell’essere umano.

“Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza”
(l’Inferno , Dante)